Missione cioccolato.

Il gelato al cioccolato della Gelateria della Passera è sempre stato buono, molto buono, adesso lo è ancora di più. Cinzia seleziona tutti gli ingredienti  con estrema attenzione, in questo caso per migliorare la qualità di uno dei gusti più classici   ha deciso di  usare la cioccolata di Guido Gobino. Impossibile resistere a tanta bontà, impossibile per Cinzia smettere di migliorare la qualità dei suoi prodotti. Provare per credere, buon gelato a tutti voi.IMG_7326 - Version 2

Per amanti del cioccolato, cliccare qui!

marchio

Annunci

Toscane bontà, Antonio Mattei.

Toscane bontà, biscotti di alta qualità arrivati alla Gelateria della Passera , il nome? – Antonio Mattei. Più di 150 anni fa, in Via dell’Appianato, poi diventata Via Ricasoli (il Risorgimento era appena iniziato, le vie e piazze Cavour, Garibaldi, Mazzini sarebbero apparse qualche decennio dopo) Antonio Mattei, un fornaio e pasticciere pratese, apriva il suo biscottificio e negozio. Mattei era un artigiano, di origini umili, ma ha avuto un ruolo nella nascita della gastronomia italiana……continua qui.

Nuovo gusto, ciliegie & porto.

Sono le otto del mattino, Cinzia entra e mi dice : -Assaggia. Timidamente chiedo, cosa?? Lei risponde: -Ciliegie e Porto. Senza esitare, assaggio mentre Cinzia mi guarda con aria sospetta in attesa di una  mia risposta. Alle otto del mattino, grazie a quell’assaggio mi sembra quasi di essere in vacanza, quel sapore inebria il mio palato, piccoli pezzetti di ciliegie coccolano la mia mente assonnata, il “Porto bussa per ultimo alla porta” in modo gentile.IMG_3627 La mia risposta è che il nuovo gusto è buonissimo, ma lei con aria contrariata mi dice :  -Ancora non va bene, manca qualcosa. Cinzia sparisce dalla mia vista, io resto con una cara Signora di nome Grazia, che alle otto del mattino mette il nuovo gelato dentro la sua brioche. Buongiorno, una nuova avventurosa giornata è appena iniziata. Grazie Cinzia.

Apriti sesamo…

Apriti sesamo» (in arabo: افتح يا سمسم iftaḥ yā simsim) è una formula magica utilizzata nella fiaba di Alì Babà e i quaranta ladroni. Serve per aprire l’ingresso di una caverna dove quaranta banditi hanno nascosto un tesoro, nel nostro caso il tesoro è il gelato al sesamo che Cinzia ha inserito tra i nuovi gusti della Gelateria della Passera. Un’altra magia di Cinzia la “strega”!! Per informazioni dettagliate su i benefici dei semi di sesamo, clicca qui.sesamo-acquerello Vi aspettiamo alla Gelateria della Passera per degustare questo nuovo gusto.

Nuovo Gusto: Dulce de leche al caramello..salato!

Ecco a voi un nuovo gusto a cui Cinzia per giorni ha lavorato: Dulce de leche salato.IMG_3071 Il dulce de leche è originario dell’ Argentina ma è molto popolare in gran parte del Sud America. Viene preparato facendo cuocere a lungo il latte e lo zucchero fino a ottenere una crema di sapore  molto simile a quello delle caramelle al mou.Il nome tradotto alla lettera significa “dolce di latte”.IMG_3072_2 Dopo varie prove Cinzia ha pensato inserire del caramello e  (in quantità segreta) una parte di sale ottenendo così un gusto dal sapore avvolgente  con un retrogusto salino che esalta tutta la dolcezza del Dulce de leche. A parole sembra quasi un controsenso, dolce o salato? provare per credere! e come sempre un applauso a Cinzia.IMG_3074

http://www.conexionbrando.com

G come Giappone, G come Gelateria della Passera!

Una rivista Giapponese interamente dedicata al “mondo del gelato”. Sono circa ottantadue le pagine rivolte a questo settore, sei di queste pagine parlano della Gelateria della Passera di Firenze. A domanda, risposta, una lunga intervista dove Cinzia  spiega con cura il suo lavoro artigianale (vero). La Gelateria della Passera è conosciuta in Giappone per il sorbetto al Mojito, questo grazie ad un intervista televisiva fatta in passato.Quello che più colpisce la clientela Giapponese, è il sentire in modo particolare la diversità dei gusti grazie all’alta qualità degli ingredienti usati.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Per i Giapponesi è divertente il concetto che lo stesso gusto non è mai uguale, cambia di giorno in giorno, e questo proprio perché gli ingredienti naturali e freschi  come la frutta non possono ripetersi nel sapore come invece accade nei gelati fatti con  miscele pronte all’uso dove si aggiunge solo acqua o latte….Grazie Giappone, buon gelato a tutti voi!

Cosa bolle in pentola? Vin brulè in sorbetto!

Il Vin brulè è una una bevanda preparata con vino rosso corposo, zucchero, spezie e agrumi.  Una bevanda tipicamente invernale in quanto viene degustata calda…Cinzia ha pensato (bene) di trasformare una bevanda calda in un sorbetto! ennesima sfida a cui Cinzia non ha saputo resistere.l_1235_vin-brule Il primo tentativo non è andato bene a causa di bilanciamenti da rivedere, ma la seconda prova è stata un trionfo incredibile. Sembra  impossibile trovare in un sorbetto tutto il “caldo sapore” del Vin burlè, Cinzia è riuscita anche questa volta a creare un prodotto eccellente, chiaro che il Vin brulè lo ha preparato lei seguendo la ricetta base, e come suo solito, aggiungendo un ingrediente segreto…un applauso, brava Cinzia.vin-brulèfoto

http://www.finedininglovers.it
http://www.scopricomefare.it